«Da dove potremmo meglio cominciare se non dalla vite, rispetto alla quale l’Italia ha una supremazia così incontestata, da dar l’ impressione di aver superato, con questa sola risorsa, le ricchezze di ogni altro paese, persino di quelli che producono profumo? Del resto, non c’è al mondo delizia maggiore del profumo della vite in fiore.»

(Plinio il Vecchio, Naturalis Histroriae, Libro XIV 2, pp. 184,185)

L’idea di avviare un’azienda vinicola nasce da un percorso iniziato nel 2015, quando in virtù della forte passione che unisce tutti i membri della famiglia per il vino e la natura, si decise di aprire una piccola fattoria a conduzione familiare.

L’attività venne avviata a Caiazzo, in provincia di Caserta, su un’estensione di circa un ettaro. Si decise di coltivare vitigni tipici fortemente radicati sul territorio circostante quali il Pallagrello e il Casavecchia. Vitigni che affondano le radici in una terra ricca di storia e tradizioni. In epoca romana il territorio della provincia di Caserta era stato tra i più famosi centri dell’Impero per l’importanza delle attività agricole, industriali e commerciali che vi si trovavano e per lo spledore e bellezza del territorio tanto da meritarsi il nome di Campania Felix. Ma il Casavechia e il Pallagrello non affondano solo le radici in un terreno ricco di storia ma sono essi stessi parte della storia, prodotti e ricercati già in epoca romana, contribuirono ad aumentare il prestigio e la fama dei prodotti provenienti dalla Campania Felix.

Una storia che merita di essere raccontata ma ancor di più fatta rivivere nel presente coniugando tradizione storica e tecnologia moderna nella ricerca della massima qualità del vino prodotto. Vini che i Romani, 2000 anni fa, ritenevano tra i migliori allora esistenti e che non potevano mancare sulle tavole delle occasioni più importanti. La volontà di perseguire la massima qualità nel rispetto della tradizione avvalendosi delle più moderne tecnologie a supporto della coltivazione della vite e della sua vinificazione, di raccontare la cultura e la storia millenaria del nostro territorio oltre che il nostro grande rispetto per la natura sono le fondamenta portanti della nostra azienda della nostra DOMUS VINARIA. Ci siamo spostati a Pontelatone poco lontano dall’antica Capua, oggi Santa Maria Capua Vetere, centro della Campania Felix, su un terreno di circa otto ettari dove la nostra DOMUS VINARIA stà diventando una realtà.

La scelta del nome deriva da due parole:

  • Domus; tipologia di abitazione utilizzata nell’antica Roma dove vi risiedevano le ricche famigli patrizie.
  • Vinaria; estrapolata dalla “Cella vinaria”, che nelle antiche case romane, era la stanza in cui venivano conservate le anfore piene di vino.